Degusti: vini e vitigni, Albana di Romagna, Colli di Faenza, Il Sangiovese di Romagna, Trebbiano, Pagadebit, Cagnina di Romagna.
Home Eventi Degusti in calendario
nei Ristoranti
Ristoranti Associazione Consigli Magazine


 Curiosità

- Cena Medioevale

 Prodotti Tipici

- Vini e Vitigni
- Carni Pregiate
- L'Olio
- Formaggi
- Sapori inconsueti
- Frutti coltivi e selvatici
- Pasta fatta in casa e piadina
- Dolci

 Ricette

- Antipasti
- Primi piatti
- Secondi piatti
- Dolci / Liquori


Vini e Vitigni

Grappoli ad essicareLungo i confini indefiniti tra Emilia e Romagna, come recita un antico detto, per capire in quale dei due territori ci si trovi sufficiente fermarsi davanti ad una casa e chiedere da bere. Quando anzich acqua comincia ad essere offerto un bicchiere di vino si pu esser certi di essere entrati in Romagna. Terre di Faenza particolarmente orgogliosa dei suoi vini.
L'Albana di Romagna: la sua storia secolare ne ha fatto il primo bianco DOCG in Italia. Nelle tipologie "secco" e "dolce", di colore giallo paglierino: il secco, asciutto e tannico, indicato per carni bianche e formaggi, il dolce, pi fruttato, consigliato con pasticceria da forno. Un matrimonio inossidabile quello con zuccherini (biscotti di pasta frolla lievitata di solito "bagnati" con alchermes) e ciambella romagnola. In grande evidenza lo sviluppo del tipo "passito", prezioso vino da meditazione, dal gusto vellutato e dal colore dorato.
La recente DOC Colli di Faenza sta ricevendo consensi tra enologi e consumatori: i rossi (a base Sangiovese e in purezza) sviluppano un colore rubino, profumo erbaceo ed un sapore corposo, che lo rende indicato per "minestre" romagnole e carne ai ferri. I bianchi (Pinot in purezza e a base Chardonnay), acquistano colore giallo paglierino, profumo fruttato e un sapore armonico che valorizza antipasti, minestre, carni bianche e pesce. Il Sangiovese di Romagna DOC figlio prediletto del pi diffuso vitigno che Giacomo Tachis definisce "...il fulcro, l'albero maestro dei vini rossi italiani.". Cantina con bottiDi colore rosso rubino con accenti violacei sviluppa un profumo vinoso che ricorda la viola. Il suo sapore armonico con retrogusto amarognolo si abbina superbamente ad antipasti saporiti, arrosti, cacciagione e grigliate. E' disciplinato anche nelle tipologie Superiore e Riserva. Il Trebbiano DOC di colore giallo tenue, profumo delicato e sapore asciutto, ben equilibrato ottimo come aperitivo, si abbina ad antipasti delicati ed indicatissimo con i formaggi freschi. Il Pagadebit DOC un bianco dal profumo caratteristico di biancospino e dal sapore asciutto e delicato. Si sposa alle minestre in brodo, alle verdure, ai crostacei.
La Cagnina di Romagna DOC, infine, un piacevole vino di colore rosso violaceo, dolce, corposo e leggermente acidulo, ottimo per accompagnare dessert, pasticceria secca e castagne arrostite.

© Degusti 2007 - Credits Mappa del sito | Link | Contatti